Sanremo, a palazzo Nota ciclo di incontri “Lo Studiolo al museo”

Realizzato in collaborazione con Lo Studiolo, l’assessorato alla Cultura del Comune e Club Unesco di Sanremo

Presso il Museo Civico di Sanremo (Piazza Alberto Nota, 2), si terrà “Lo Studiolo al Museo“, ciclo di incontri pre-natalizi, in collaborazione con Comune di Sanremo, assessorato alla Cultura, Lo Studiolo Edizioni e Club Unesco (Sanremo).

Tutti gli incontri avverranno alle  16:45, con il seguente programma:
-Domenica 4 dicembre: Tra Boine e Campana. Presentazione dei volumi Fratelli. Boine, Campana e la “Riviera ligure” di Fabio Barricalla e Andrea Lanzola, prefazione di Marco Innocenti (Lo Studiolo, Sanremo 2017) e Carducci e Tintoretto. Appunti carducciani dal “Taccuino Matacotta” di Dino Campana, a cura di Fabio Barricalla, con una cartolina di Marco Innocenti (Lo Studiolo, Sanremo 2020). Intervengono Fabio Barricalla e Andrea Lanzola, coordina Gerson Maceri.

– Martedì 20 dicembre: Indagini su Dante. Presentazione del libro “Indagini su Dante”. Quattro percorsi nella “Commedia” di Davide Conrieri, a cura di Marco Innocenti (Lo Studiolo, Sanremo 2022). Intervengono con l’autore: Lucinda Buja e Marco Innocenti, coordina Fabio Barricalla.

Fabio Barricalla è poeta e filologo. Ha pubblicato le raccolte di poesie “Gaia” e altre canzoni (Imperia, Edizioni Ennepilibri, 2005), Verziere (ivi, 2006), Guardavamo la luna (Mallare, Matisklo Edizioni, 2015), I zin (Sanremo, Lo Studiolo, 2019), Formiche in fila indiana (Sanremo, Lepómene, 2020). Dottore di ricerca, ha curato, fra gli altri, di Giovanni Boine, Il peccato ed altre cose (Mallare, Matisklo Edizioni, 2014) e, dello stesso autore, i Salmi della vita e della morte (Genova, Fondazione Giorgio e Lilli Devoto, 2016); e, inoltre, con Andrea Lanzola, di Dino Campana, Canti Orfici (Savona, Matisklo Edizioni, 2016).

Davide Conrieri è nato a Sanremo nel 1948. Studia con Mario Fubini alla scuola normale superiore di Pisa, dove terrà poi corsi ufficiali di letteratura italiana e di letteratura moderna e contemporanea. Fra le sue opere: Il romanzo ligure dell’età barocca (1974), Carteggio D’Ancona-Croce (1977), Novelle italiane. Il Seicento. Il Settecento (1982), Scritture e riscritture secentesche (2005). Attualmente dirige la rivista “Studi Secenteschi”.

Andrea Lanzola (1982) è insegnante di lettere e cantante lirico. Dottore di ricerca presso l’Università di Genova, si occupa prevalentemente di Sette e Ottocento, pur mantenendo uno spiccato interesse per la letteratura del Novecento. Ha pubblicato Melodramma e spettacolo a Vienna: vita e carriera teatrale di Giacomo Durazzo (1717-1794) (Manziana, Vecchiarelli Editore, 2013), contribuendo poi alla realizzazione dei volumi Giacomo Durazzo. Teatro e collezionismo tra Genova, Parigi, Vienna e Venezia. Saggi e Catalogo, a cura di Luca Leoncini (Genova, Sagep Editori, 2012) e In assenza. Il carteggio Durazzo- Kaunitz di Brno (1748-1774), a cura di Luca Leoncini (Genova, Il Canneto Editore, 2017).
Ha inoltre curato, assieme a Veronica Pesce e Matteo Navone, Lettere a “La Riviera Ligure” IV. 1913 (Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2015) e, assieme a Fabio Barricalla, i Canti Orfici di Dino Campana (Savona, Matisklo Edizioni, 2016).

Tags: , , ,

I commenti sono chiusi.